Frozen

Diablo

on

Il Diablo Mente:

Ingredienti:

  • 3 cl di sciroppo di menta
  • 15 cl di limonata, o sprite, o soda, o seven-up

scritta preparazione2

Mettere lo sciroppo di menta nel bicchiere ed aggiungere la limonata. Girare per alcuni secondi, così che la menta venga incorporata nella limonata. Ecco che il cocktail analcolico è pronto. Ottimo per un aperitivo analcolico, o per una serata dove non c’è molta voglia di un cocktail alcolico. Aggiungere un cubetto di ghiaccio e due foglie di menta come decorazione. Servire in un tumbler basso.

Il Sangue di Diablo, o Diablo alla fragola:

Ingredienti:

  • 3 cl di sciroppo di fragola
  • 15 cl di limonata o soda, o sprite, o seven-up

scritta preparazione2

Mettere lo sciroppo di fragola nel bicchiere ed aggiungere la limonata. Girare per alcuni secondi, così che la fragola venga incorporata nella limonata. Ecco che il cocktail analcolico è pronto. Ottimo per un aperitivo analcolico. Aggiungere un cubetto di ghiaccio ed una fragola come decorazione. Servire in un tumbler basso.

 

Granita del Diablo:

Ingredienti:

  • 10 cl di limonata o soda, o sprite, o seven-up
  • 5 cl di succo di mela
  • 3 cl di sciroppo di granatina

scritta preparazione2

Prendere del ghiaccio tritato e metterlo nel frullatore, aggiungere lo sciroppo di granatina e il succo di mela. Accendere il frullatore e lasciar mescolare per un minuto. Versare nel bicchiere ed aggiungerci la soda. Ecco che il cocktail analcolico è pronto. Decorare con una fragola o una fetta di ananas e servire in un tumbler alto.

Per saperne di più:

Originario dalla Germania, il Diablo è diventato un cocktail soprattutto parigino. Il Diablo è stato introdotto a Parigi durante la seconda guerra mondiale, quando l’esercito di Hitler conquistò la città rendendo i parigini suoi prigionieri. In quell’epoca buia dove i tedeschi governavano, chiesero ai baristi dei Boulevards di Parigi questo cocktail, ma i baristi parigini, odiando l’invasore tedesco, aggiungevano un tocco tutto loro: l’Assenzio. L’assenzio a quell’epoca era nocivo, dava allucinazioni e molte volte, con un uso eccessivo, era mortale. In questa versione analcolica non è presente ne il temutissimo Assenzio, ne lo sciroppo del frutto della passione. Esistono molte varianti, e qui, più in basso ne riporteremo tre.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>